Province
15/07/2013

Brebemi, raggiunto il closing finanziario.

Non sono solo numeri quelli presentati dal Presidente di Brebemi Spa, Francesco Bettoni, la scorsa settimana sul cantiere di Rovato, lungo il tracciato della nuova autostrada che collegherà direttamente la città di Brescia a quella Milano, ma è soprattutto un sogno che si realizza.
Con i 753 milioni di euro arrivati nelle casse della società si è finalmente giunti al closing finanziario dell’opera. Un autostrada che, come prevede il crono programma, verrà terminata nell’aprile 2014.
Aver avuto la possibilità di visitare i cantieri di questa nuova infrastruttura è come attraversare quei panorami del nord Europa con il sentimento: se fosse così anche in Italia. Invece siamo in Italia, in Lombardia e nel 2013.
L’opera è soprattutto un esempio europeo di autostrada di tipo green field, realizzata in project financing puro. 1 miliardo e 800 milioni in completo autofinanziamento.
Non un euro per la sua realizzazione è stato impiegato dallo Stato.

La Brebemi si presenta come un progetto importante in grado di mettere ingenti risorse economiche in un momento di forte contrazione economica come quello attuale.
Questi è molti altri sono stati i numeri presentati dal Presidetente Bettoni durante l’incontro con la stampa sui cantieri dell’autostrada per presentare il closing finanziario dell’opera
“Il finanziamento di oltre 600 i milioni di euro della Bei, Banca Europea per gli Investimenti, è il più importante realizzato in Europa dalla banca negli ultimi 15 mesi. Quindi il nostro paese per la prima volta ottiene un finanziamento di oltre 600 milioni e questo è motivo di grande soddisfazione.
Ma oltre ad avere dato le risorse a Brebemi, è importante anche perché significa che quest’opera gode anche della fiducia dei grandi finanziatori europei e, soprattutto, l’Europa crede nell’Italia, crede alla Lombardia e crede agli operatori e agli azionisti di Brebemi.
Era atteso da tanti mesi questo primo finanziamento e d’ora in poi ogni mese i soldi andranno direttamente alla Bbm, al general contractor.” continua Bettoni “L’opera sta andando avanti e da qualche settimana siamo entrati nel pieno dei lavori. Il general contractor sta facendo uno sforzo incredibile, noi  comunque confermiamo il crono programma con l’apertura totale entro l’aprile 2014.”
Tutto procede nei tempi anche se qualche polemica è arrivata nelle scorse settimane da parte dei rappresentanti di Coldiretti e Confagricoltura e i proprietari dei terreni agricoli interessati dal  tracciato dell’ autostrada che, a loro modo di vedere, nonostante il recente closing finanziario di Brebemi, non sono stati ancora corrisposti acconti e saldi sulle indennità già condivise.
“A riguardo degli espropri – ci tiene a precisare Bettoni - ho letto delle lamentele e con gli uffici preposti ci siamo documentati. In qualche caso hanno avuto ragione, in altri casi, invece, si trattava di persone che non hanno sottoscritto accordi con noi. Se uno non sottoscrive l’accordo non può pretendere di avere l’indennizzo o il valore corrisposto. Sono 1400 le aziende che anno sottoscritto gli accordi e hanno ricevuto l’88% delle indennità concordate pari al 73% del valore dell’immobile.
C’è stata un’immissione di liquidità di 178 milioni e nelle prossime settimane, anche grazie al finanziamento ottenuto che noi abbiamo immediatamente girato per la sua parte al general contractor, altri 53 milioni di euro verranno devoluti per il pagamento sia per gli accordi definitivi che per le altre indennità.
Inoltre ci sono depositati presso la Cassa Depositi e Prestiti 12 milioni euro relativamente alle ditte che non hanno accettato l’accordo bonario. Comunque noi, come prevede la legge, abbiamo depositato. 
Entro fine anno per i 2 terzi e il resto entro l’aprile del 2014. Ho voluto sottolineare che per attingere ai finanziamenti bisogna sottoscrivere l’accordo bonario. Poi salta fuori che non sono stati fatti gli accordi. Comunque noi abbiamo messo a disposizione i capitali.”

< indietro