Province
29/07/2014

Brebemi c’è!

Brebemi c’è! Prendiamo in prestito l’esclamazione che tanta fortuna ha portato a Valentino Rossi per festeggiare i suoi successi motociclistici. Finalmente il collegamento diretto fra Brescia e Milano pensato 18 anni fa e iniziato a costruire nel 2009 è una realtà. Si chiama A35, è lunga 62,1 km e attraversa le province di Brescia, Bergamo, Cremona, Lodi e Milano. Inoltre, anche 35 km d’interventi per il miglioramento della viabilità ordinaria. L’inaugurazione è avvenuta lo scorso 23 luglio presso il Centro di Manutenzione e Controllo della direttissima Brescia-Bergamo-Milano a Fara Olivana. A tagliare il nastro, oltre al Presidente di Brebemi, Francesco Bettoni, anche le più alte autorità del Pase: il Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi con i Ministri Maurizio Lupi, Maurizio Martina e il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni e il Presidente di ANAS Pietro Ciucci.

 

Brebemi è senza dubbio un’opera infrastrutturale importante, sia per quello che rappresenta in termini di miglioramento della dotazione infrastrutturale di una delle aree più complesse e importanti d’Italia, ma soprattutto per come è stata realizzata.

 

L’autostrada infatti è stata costruita essenzialmente con finanza di progetto, senza l’utilizzo di fondi pubblici. Primo esempio in Italia di infrastruttura costruita in project financing. Il costo totale dell’opera è stato di 1,61 miliardi di euro, il 75% è stato finanziato con prestiti bancari e il restante 25% con mezzi propri messi a disposizione dai soci (equity). Secondo lo studio di traffico redatto per il progetto definitivo la Brebemi avrà flussi giornalieri pari a circa 40.000 veicoli all’apertura (2014) e quasi 60.000 veicoli a regime. Un’autostrada che ha 15 svincoli di cui 6 con caselli e che, sempre secondo le previsioni, ridurrà del 60% il traffico pesante sulla viabilità ordinaria riducendo di 6,8 milioni le ore perse in coda.

 

Ma Brebemi è però la sola infrastruttura prevista per Expo 2015 che a meno di un anno dall’evento è stata terminata. Tutte le altre infrastrutture sono ancora in fase di costruzione. Partendo dalla Pedemontana, passando dalla linea 5 della metro, fino ad arrivare alla Tangenziale Est Esterna e al collegamento Rho-Monza. Insomma ancora molto c’è da fare per arrivare pronti all’evento. Possiamo dire però che Brebemi è solo il primo, bellissimo, tassello di un puzzle ancora tutto da completare.

< indietro